Ma le qualità non possono essere considerate l'unico indice di apprezzabilità di un buon vino; infatti l'Azienda agricola Roccia Rossa rappresenta l'esempio concreto di come una piccola azienda possa farsi carico di produzioni limitate ma qualitativamente degne di merito.

La regione del Bramaterra comprende da ovest a est i comuni di Masserano, Brusnengo, Curino, Roasio, Sostegno, Villa del Bosco e Lozzolo.
Situata immediatamente ad est di Lessona, ricopre un'estesa fascia collinare che arriva fino al limite orientale della provincia di Biella, nella porzione dell'Alto Piemonte situata sulla riva destra del bacino del fiume Sesia.
Il territorio del Bramaterra occupa la porzione meridionale delle Rive Rosse, un'ampia zona collinare estesa per decine di chilometri, con boschi ricchi di querce, castagni e betulle.

La disciplinare specifica: “I vini a denominazione di origine controllata “Bramaterra” e “Bramaterra riserva devono essere ottenuti dalle uve provenienti, in ambito aziendale, dai vigneti aventi la seguente composizione varietale:
              • Nebbiolo (Spanna) dal 70 al 80 %;
              • Croatina : fino ad un massimo del 10 - 15 %;
              • Uva rara (Bonarda novarese) e Vespolina da sole o congiuntamente fino ad un massimo del 10 - 15%”

Noi crediamo fermamente, non solo in ciò che il legislatore dice sulla carta, ma nei nostri vigneti, nel nostro territorio, nella nostra passione e volontà nel rendere il Bramaterra un Grande Amico.
 x 
Carrello vuoto